Login Pop-up

 

Da
a
Camere
Adulti
Mercoledì, Dicembre 19, 2018

Il Castel dell'Ovo

Il suo nome deriva da una antica leggenda secondo la quale Virgilio(considerato un mago nel medioevo) vi avrebbe nascosto un uovo e finchè esso non fosse stato trovato e rotto il castello non sarebbe stato conquistato. Occupa l’isoletta di Megaris, che costituisce una parte di un antico cratere vulcanico ( l’altra parte è il monte Echia, di fronte).
Fu occupata in età classica da una parte della villa di Lucullo nella quale fu relegato l’ultimo imperatore romano, Romolo Augustolo. Nel medio evo fu sede di un cenobio di monaci.
Le prime fortificazioni sorsero in età normanna mentre, il castello vero e proprio, si deve a Federico II con il quale divenne residenza reale. Fu quasi intermente distrutto nell’assedio del 1503 nella guerra franco/spagnola e quindi ricostruito in seguito con criteri moderni.
I restauri recenti hanno messo in luce le antiche strutture, soprattutto la sala delle Colonne e i loggiati, dell'età aragonese.
Vi ha sede il Museo etnografico e varie mostre temporanee.
Il resto dell’isoletta è occupata dal pittoresco “Borgo Marinaro” (o di Santa Lucia)dove hanno sede vari ristoranti tipici.
Informazioni:
via Caracciolo, Borgo Marinari
Telefono 081 2400055/ 081 7645343
Ingresso gratuito-modifiche mostre in corso 
feriali ore 9,00 - 18,00 
domenica e festivi ore 10,00 - 14,00
Scroll to top